» PRINCIPALE » Mozioni » Mozioni urgenti #261 i460: Domanda di iscrizione di Claudio Ardizio

i460: Domanda di iscrizione di Claudio Ardizio



0 Si, come scelta alternativa1 Si, come prima scelta2 No5 Neutrale

Rifiutata (2)

1Si12%Si
5Astensione62%Astensione
2No25%No

*Premessa*

In riferimento ai recenti scambi nel gruppo di servizio WhatsApp.
Claudio Ardizio ha mandato sul gruppo copia del bonifico della quota associativa per il 2020. Sul sito non c'è la domanda di iscrizione che lui dice aver compilato su richiesta di Mario.

Da Statuto: http://www.primalepersone.eu/cms/?q=node/299
5. Ammissione dei soggetti richiedenti l’iscrizione
L'ammissione è subordinata alla presentazione di una domanda con la quale il richiedente attesti il possesso dei requisiti di cui all'art. 4.
L'ammissione è approvata con la procedura scelta dall'Assemblea.

*Proposta*

Indipendentemente dall'esistenza effettiva della domanda, e dato che comunque Ardizio ha pagato la quota 2020, dati i precedenti politici e il modus operandi di Ardizio:

*propongo di RIFIUTARE la domanda di iscrizione di Ardizio e di restituirgli la quota 2020 non appena sarà stato eletto il nuovo tesoriere.*
 
 

(Il risultato di questa votazione verrà poi comunicato ufficialmente ad Ardizio.)

Emendamenti proposti (2)

scritti e valutati dai sostenitori di questa Iniziativa per migliorare la proposta e le sue motivazioni

modificherei leggermente l testo nel modo seguente:

Valutazione complessiva: 
| implementato: 

Aggiunta a precisazione delle motivazioni

Valutazione complessiva: 
| implementato: 

Non si può considerare il versamento della quota come domanda di iscrizione implicita, poiché manca del tutto da parte di Ardizio un'accettazione esplicita dello Statuto e di quanto richiesto dall'art. 4; tuttavia, considerato che Ardizio insiste con comunicazioni sui social a considerarsi come socio a tutti gli effetti, l'Assemblea permanente dichiara che, qualora Ardizio presentasse regolare domanda, l'Assemblea permanente la respinge fin d'ora,
a) non essendosi Ardizio mai dissociato da azioni politico-sindacali a giudizio dell'Asemblea gravemente contrastanti con le finalità della associazione,
b) per aver tenuto sui social dell'associazione un comportamento invadente, litigioso, accusatorio e arrogante, incompatibile con il buon andamento sociale.

dettaglio valutazioniLeggi tuttoRiduci